Home » NEWS » Ultime notizie

Ultime notizie

Legge 104: nuove istruzioni permessi con contratto part time

L’Inps ha fornito nuove istruzioni in relazione alla durata dei giorni di permesso della legge 104 nelle ipotesi di lavoro part time di tipo verticale o misto con attività lavorativa superiore al 50% dell’orario a tempo pieno.

Le istruzioni sono contenute nella circolare Inps 19 marzo 2021, n. 45 e fanno seguito a due decisioni della Suprema Corte di Cassazione, Sezione Lavoro. La recente giurisprudenza ha infatti deciso che la durata dei permessi, qualora la percentuale del tempo parziale di tipo verticale superi il 50% del tempo pieno previsto dal contratto collettivo, non deve subire decurtazioni in ragione del ridotto orario di lavoro.

24/03/2021

Estate INPSieme 2021, domande entro il 13 aprile

https://www.tecnicadellascuola.it/estate-inpsieme-2021-domande-entro-il-13-aprile

24/03/2021

Decreto Sostegni: le novità per la scuola

Il 19 marzo scorso il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera al Decreto Legge Sostegni che prevede 300 milioni di euro per sostenere le istituzioni scolastiche nella gestione dell’emergenza sanitaria.

In particolare queste le novità più rilevanti: 

Risorse per il recupero degli apprendimenti

Sono previsti altri 150 milioni di euro per:

  • ampliamento dell’offerta formativa extracurricolare
  • recupero delle competenze di base
  • consolidamento delle discipline
  • promozione di attività per il recupero della socialità

anche nel periodo che intercorre tra la fine delle lezioni dell’a.s. 2020/2021 e l’inizio di quelle dell’a.s. 2021/2022.

Le risorse saranno assegnate e utilizzate sulla base di criteri stabiliti in un decreto del Ministro dell’istruzione da adottare entro quindici giorni dall’entrata in vigore del decreto sostegni.

Vaccinazione anti-Covid e assenza dal lavoro

L’assenza dal lavoro del personale della scuola in occasione della somministrazione del vaccino è giustificata e non comporta alcuna decurtazione economica né sul trattamento fondamentale né sulla retribuzione accessoria.

Lavoratori fragili

Fino al 30 giugno, nel caso in cui il lavoratore fragile non possa svolgere la prestazione lavorativa in modalità agile o essere adibito ad altra mansione o svolgere attività di formazione anche da remoto, l’assenza è equiparata al ricovero ospedaliero e non si computa nel periodo di comporto.

Al seguente link,  un articolo di Tecnica della Scuola con tutte le info.

https://www.gildavenezia.it/decreto-sostegni-come-saranno-suddivisi-i-300-milioni-per-la-scuola/

 

24/03/2021

GRADUATORIE ISTITUTO personale ATA - Domande dal 22 marzo al 22 Aprile

Dal 22 marzo 2021 partirà l'aggiornamento delle graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia del personale ATA. Tali graduatorie avranno validità triennale (dal 2021-22 al 2023-24).

Gli aspiranti potranno chiedere, con un’unica domanda, l’inserimento e/o la conferma/aggiornamento di uno o più profili nelle graduatorie di circolo e d’Istituto.

Il sistema quest'anno sarà completamente digitalizzato 

Può presentare domanda per l'inserimento nelle graduatorie di circolo e di istituto l'aspirante a supplenza in possesso dei titoli per uno o più dei seguenti profili:

  • assistente amministrativo
  • assistente tecnico
  • cuoco
  • infermiere
  • guardarobiere
  • addetto alle aziende agrarie
  • collaboratore scolastico

 

L’aspirante può indicare nella domanda sino a 30 istituzioni scolastiche nella medesima provincia che saranno valide, in presenza di organico, per tutti i profili professionali cui l’interessato ha titolo.

Una di queste dovrà essere la scuola destinataria dell'istanza che sarà automaticamente posizionata al primo posto fra le sedi espresse.

IL LINK del Ministero con tutte le Info e la Guida sulla compilazione

https://www.istruzione.it/graduatorie-ata/index.html

20/03/2021

Gilda a Governo: intollerabile sovraffollamento aule Inviata al ministro Bianchi

“Avere 30 alunni per classe non era tollerabile prima della pandemia e non lo è ancora di più adesso con le misure sul distanziamento sociale imposte dall’emergenza sanitaria e l’avanzata impetuosa della variante inglese del virus che contagia soprattutto la fascia scolastica della popolazione. Al Governo e al ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, che sul tema si è già espresso con toni critici, chiediamo di intervenire con urgenza per arginare l’annoso fenomeno del sovraffollamento delle aule”. Il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, torna a battere su uno dei tasti più dolenti della scuola italiana, inviando a viale Trastevere una richiesta formale in cui sottolinea l’esigenza non più procrastinabile di reperire le risorse economiche necessarie per adeguare i locali attualmente a disposizione per le attività didattiche e per aumentare il numero dei docenti in servizio. “Spazi e organici – conclude Di Meglio - sono le due leve sulle quali bisogna agire se si vuole davvero porre fine all’odioso fenomeno delle classi pollaio”.

Roma, 9 marzo 2021
UFFICIO STAMPA GILDA INSEGNANTI

18/03/2021